Kundalini Yoga

Il Kundalini Yoga si basa su lezioni strutturate per lavorare su uno specifico chakra o su una specifica parte dei sistema nervoso, endocrino o energetico. I benefici del Kundalini, si riscontrano soprattutto ad un livello psico-fisico.

 

Il Kundalini Yoga

Kundal in sanscrito significa “il ricciolo dell’amato” e si rifà alla rappresentazione grafica dell’energia Kundalini (un serpente arrotolato tre volte e mezzo su se stesso che giace dormiente alla base della colonna vertebrale) mentre ini è la connotazione femminile di tale energia. Il Kundalini yoga si ripromette di lavorare su questa energia che, se opportunamente risvegliata e guidata, può donare all’uomo la piena realizzazione.

La pratica

La pratica nel Kundalini yoga si basa sulle “classi”, lezioni strutturate per lavorare su uno specifico chakra o su una specifica parte dei sistema nervoso, endocrino o energetico. Per questo motivo le classi del Kundalini yoga sono tutte molto diverse tra loro, si passa da quelle molto fisiche e dinamiche in cui vengono sviluppate asana (posizioni) anche complesse, a classi in cui la pratica è quasi tutta meditativa – con o senza l’ausilio di tecniche di respirazione (pranayama) .

Kundalini Shanti PaathIn tutte però, non manca mai l’abbinamento con la recitazione di un mantra indirizzato alla purificazione, alla guarigione o alla stimolazione di un particolare centro energetico.

Le classi vengono anche scelte in base ai periodi dell’anno, le stagioni e le fasi lunari, per favorire un’armonizzazione dell’uomo con le energie cosmiche e naturali che lo influenzano. Così, nell’arco dell’anno, ci si trova a lavorare su tutte le parti del corpo, su tutti i chakra e su tutti gli aspetti psico-fisici e sottili del sistema-uomo. Ma ogni volta singolarmente.

Per questo la pratica del Kundalini yoga è consigliata a chi può seguirla con costanza e con regolarità, perché solo nel suo insieme essa può manifestare tutti i suoi benefici. Spesso, infatti, gli esercizi presi singolarmente sono asimmetrici (per quanto riguarda ad esempio il corpo) o enfatizzano molto un aspetto energetico piuttosto che un altro: solo al suo completamento la “classe” ribilancia tutte le energie messe in gioco.

Alla fine degli esercizi è sempre presente un lungo rilassamento accompagnato da mantra in musica. L’uso della musica e dei mantra è molto esaltato in questo tipo di yoga.

I benefici del Kundalini yoga

I benefici del Kundalini yoga si riscontrano soprattutto ad un livello psico-fisico. Essendo uno yoga principalmente energetico, malgrado molte tecniche coinvolgano il fisico anche in maniera importante, l’enfasi non è posta sul corpo né sulla precisione delle posizioni. Queste infatti sono assunte per favorire la circolazione dell’energia o la stimolazione di precisi punti magnetici: il benessere, la scioltezza e la vigorosità del corpo sono, in qualche modo, un effetto secondario dell’influsso dell’energia ben stimolata.

In particolare i benefici che si ottengono con il Kundalini yoga sono:
– a livello fisico: miglioramento del funzionamento del sistema cardiovascolare; rinvigorimento dei sistema nervoso, digestivo, linfatico; bilanciamento del sistema ghiandolare.
– a livello psichico: più equilibrio nelle emozioni, con conseguente maggiore lucidità nel prendere decisioni; aumento del sesto senso; diminuzioni dello stress e dell’ansia; risoluzione di conflitti interni anche molto profondi; miglioramento delle relazioni, anche di coppia.

Origini e filosofia del Kundalini yoga

Il Kundalini yoga è una corrente dello yoga che attinge i suoi natali nei testi vedici, in particolare nella tradizione dell’Advaita Vedanta. Insieme ad Hatha, Raja, Laya e Mantra yoga fa parte della corrente dello Yoga Tantrico, lo yoga che, per trascendere la dualità, si immerge in essa, invece di rifiutarla attraverso pratiche ascetiche.

La filosofia del Kundalini yoga si è tramandata per via orale attraverso i secoli, la sua fondazione risale a oltre 20.000 anni fa, e per questo non ci sono testi antichi dedicati a tale disciplina. il Kundalini, come ogni altro yoga, mira alla piena realizzazione spirituale dell’uomo, e lo fa usando come veicolo il lavoro mirato sull’energia nel suo aspetto femminile, appunto la Kundalini-Shakti.

Il Maestro del Kundalini yoga è Yogi Bhajan. Emigrato in America negli anni Sessanta per inseguire la sua visione di portare il Kundalini yoga in Occidente, creò in America il Kundalini Research Institute, che ancora oggi funge da guida per gli insegnamenti del Kundalini yoga in tutto il mondo. Yogi Bhajan ha dedicato la sua vita alla trasmissione di questi insegnamenti perché sapeva che l’occidente ne avrebbe avuto un gran bisogno nell’era attuale. Era solito dire: «Solo chi avrà una buona spina dorsale resisterà ai grandi sconvolgimenti che si manifesteranno».

Questo lavoro viene effettuato attraverso pratiche fisiche, respiratorie, sessioni di mantralizzazione e di meditazione. Se l’Hatha yoga è stato definito lo yoga “fisico”, il Kundalini può essere definito lo yoga “energetico”. Le sessioni di Kundalini yoga preparano il corpo ad accogliere l’energia Kundalini, attraverso tecniche di purificazione e di riequilibrio che lavorano miratamente sui diversi chakra.